Darman – Necessità Interiore

Dario Mangiacasale giunge a questo suo terzo lavoro con la pubblicazione, avvenuta il 3 aprile scorso, del suo terzo albumdal titolo Necessità Interiore e sempre sotto lo pseudonimo di Darman. Dieci brani del bravo cantautore calabrese, ma che vive a Torino, che viaggiano tra distorsioni di chitarra e strumentazione elettronica giocando su alternative rock ed elettronica quasi classica.

continua a leggere

Mida Maze – Happy Death

I Mida Maze, romani, si formano nel 2015 quando Floriana Chiaramonte (voce e chitarra) e Umberto Duca (basso e synth) si incontrano per iniziare quella proficua collaborazione che li porta a mettere in atto idee e brani di Floriana e, successivamente, a scriverne di nuovi, così da mettere insieme e fondere le loro diverse esperienze e sensibilità.

continua a leggere

Museo Rosenbach – Zarathustra

Quello di cui vi parleremo è un vero gioiello della musica progressiva italiana degli anni settanta. Nonostante l’età, Zarathustra, del Museo Rosenbach, resta uno dei migliori dischi sia per l’originalità ch pere la creatività di cui è intriso, un disco che pur vicino alla musica rock non dimentica gli stili di un classicismo di prim’ordine.

continua a leggere

Raccomandata Ricevuta Di Ritorno – Il nuovo disco

«In Rock rappresenta la chiusura di un triangolo ideale nato 47 anni fa con Per… un mondo di Cristallo, un album nel quale determinate atmosfere trasferivano inquietudini e domande proprie dei giovani dell’epoca: c’era la paura del futuro, dei conflitti civili e soprattutto dei guai nei quali si stava cacciando l’uomo con le proprie mani con i rischi della guerra atomica. 

continua a leggere

Baba Yoga – L’uomo progressivo

L’uomo Progressivo non è solo un disco eccezionale ma una filosofia che tenta di sostituire l’essere umano …… con Dio. Nomi illustri son stati chiamati ad orchestrare questo splendido concept che pone le basi di un percorso che si muove tra world music e rock.

continua a leggere